LA FESTA DI IEMANJÀ


performance

12710790_10208638956279278_2426290060206204505_oLa festa di Iemanjà

rituale

barca in legno, corda, carta e cera

 

Ogni anno il 2 febbraio, seguendo la tradizione afro-brasiliana, Federica Ricotti offre una piccola barca alla regina del mare Iemanjà, archetipo della creatività, nelle acque di Tellaro in Liguria. Il rito viene accompagnato da percussioni, la barca viene portata in processione fino al porticciolo dove verrà accesa e messa in mare. E’ sempre una sfida, perché se in Brasile il 2 febbraio è piena estate in Italia è pieno inverno. IMG_5375Si dipende totalmente dalle condizioni atmosferiche: con la pioggia si rischia che la barca si spenga ed il mare grosso ne rende difficile la messa in mare. La barchetta ha vita breve, nasce per essere inghiottita dalle onde, è costruita con legnetti restituiti dal mare, corda, carta e cera: dovrà essere accesa e restarvi nonostante il vento, per essere vista anche quando sarà lontana.

Alle volte il mare la prende quasi subito ma spesso accade che vada al largo, allora sembra che possa arrivare fino al Tino e alla Palmaria. Secondo la tradizione nella barchetta vengono messi bigliettini con sopra scritti desideri che Iemanjà farà realizzare; una volta in mare, sulla barca vengono gettati dei fiori bianchi.

 

 

 

Schermata 2015-02-03 alle 09.10.52

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IMG_6023
IMG_5372
1799189_540394766058205_158896732_o
IMG_5979
IMG_9558
IMG_9599
27332698_10215580300319648_6801608506403559776_n
27332006_10215563146450812_5251856601834412131_n